Daniele Pozzi è nato a Brescia nel 1984.

Con nonna e padre pittori, fin da bambino dimostra una spiccata predisposizione per il disegno e il modellato.

Con queste passioni frequenta il Liceo Artistico Olivieri di Sarezzo (BS) distinguendosi sempre in tali discipline.

Diplomantosi nel 2002, studia oreficeria a Milano presso la Scuola Professionale C.A.P.A.C. frequentando corsi di sbalzo, cesello, design, incisione ed incastonatura.

Tutte queste tecniche sono state poi approfondite anche grazie a stages in laboratori di professionisti in Italia e, per quanto riguarda l'incastonatura, presso Lione e Vicenza.

Fra tutte le tecniche studiate si appassiona in modo particolare all'incisione, scoprendo che il centro mondiale di quest'arte si trova nella Val Trompia di Brescia, dove il mestiere delle armi si tramanda fin dai tempi più antichi.

Per rendere l’idea dell’importanza della Valle Trompia in questo settore basti ricordare che nel ‘500 un certo Serafino cesellò meravigliosamente un’armatura per l’imperatore Carlo V e confezionò una spada preziosa (più precisamente uno stocco) per il re di Francia Francesco I.

Qui vi ritorna nel 2004 e trova lavoro presso la Scuola-bottega di incisione C. Giovanelli, dove impara e approfondisce tutte le tecniche tradizionali sotto la guida del maestro Dario Cortini, vi resta per 11 anni lavorando come incisore di fucili sportivi.

Desideroso di continuo miglioramento, decide d'incontrare i maestri incisori F. Medici, F. Fracassi, M. Torcoli e G. Pedersoli da cui riceve consigli e insegnamenti fondamentali.

Nel maggio del 2015 intraprende la carriera di libero professionista, spinto dall'esigenza di esprimere la propria vocazione artistica.

Mette a frutto tutta l'esperienza e le tecniche acquisite combinando ciascuna di esse a seconda del risultato desiderato, cercando così uno stile personale.

Ogni sua incisione parte dal disegno personalizzato in base alle esigenze del cliente e realizzato grazie ad un attenta ricerca su temi e ornati.

Una volta trasferito il disegno sull'oggetto, la lavorazione prosegue con varie tecniche: bulino per la resa dei dettagli, punta e martello per creare una maggiore profondità, cesello per modellare il bassorilievo (sia nell'acciaio che nell'oro), intarsi in oro (puro e colorato), applicazione di colori tramite lo smalto ed incastonatura di pietre (preziose o semipreziose) per arricchire maggiormente il design al fine di rendere il manufatto sempre più ricercato.

Costantemente alla ricerca di nuove tecniche e sperimentazioni, ha come caratteristica ricorrente l'estrema passione per le miniature con dettagli che spesso, per essere apprezzati al meglio, richiedono l'osservazione con lenti d'ingrandimento.

Daniele attualmente vive nella campagna bresciana, felicemente sposato con Elena e papà di Gabriele, Nicola e Diana.

Da sempre appassionato di arte, sport, cinema, musica, storia e cultura di tutti i popoli.

"Penso che l'artista abbia il dono di ridare alle persone quel magico stupore che hanno solo i bambini."

PORTFOLIO

TECNICHE DI LAVORAZIONE

bulino

bulino

punta e martello

punta e martello

cesello

cesello

INTARSI IN ORO

intarsi in oro

incastonatura pietre

incastonatura

SMALTATURA

smaltatura